Sciarpina effetto tessuto (uncinetto 5,5)

Posted on dicembre 15, 2014

0


sciarpa-berretto_blumarrone-1

sciarpa-berretto_blumarrone-4    sciarpa_blumarrone-1

Il mio cappotto “buono” è sempre lo stesso e mi deve durare ancora un bel po’🙂 E’ marrone, così per rinnovarlo ecco pronti una nuova sciarpina e un berrettone color torba e blu notte. Al volo. Di seguito la ricetta per la sciarpina; prossimo post il berrettone.

sciarpa-berretto_blu-marone-9

La sciarpina bicolore è una variante “riveduta e corretta” della “vecchia” sciarpa crochet effetto tessuto (post 20 febbraio 2014). La base è molto semplice, il grosso del lavoro lo fanno i filati, che hanno una bella lucentezza, due diversi tipi di “consistenze” e vestono già di loro.

sciarpa-berretto_blumarrone-1Occorrente per fare entrambi i capi:

100 gr di filato per uncinetto 5,5 per realizzare la base a rete della sciarpina, e l’avanzo per fare il ponpon del berrettone (io ho usato ancora Silk Wool, un filato misto seta della smc select, 64% lana vergine 27% seta 9% poliammide, in gomitoli da 50 gr per ca 120 mt, colore torba, ma potrei usare anche un merino, per es. gioia baby o gioia 80 bertagna filati, o Peo silke con uncinetti della giusta misura); 200 gr (per la sola sciarpa mi è bastato meno di mezzo etto) di filato bello grosso e soffice, per ferri 12, per creare l’effetto tessitura della sciarpa e per fare il berretto a maglia (qui ho usato Highland Alpaca smc select, 50% alpaca 50% lana vergine, colore blu notte; gomitolo di 100 gr ca 41 mt)

Realizzazione: scelgo la larghezza desiderata: nel mio caso ca 18 cm (non abbondo perché, come ho visto anche dalla precedente versione della sciarpa, questa avrà una certa consistenza e non è necessario farla troppo grande), quindi avvio 29 catenelle + 3 + 1 per voltare; poi con l’uncinetto n. 5,5 lavoro tutto a rete crochet fino ad altezza desiderata (nel mio caso fino a quasi esaurimento dei due gomitoli di filato marrone).

sciarpa_blumarrone-5

Punto rete crochet:

prima riga: punto l’uncinetto nella 3° maglia della base (ovvero nella 7° dall’uncinetto) e lavoro una maglia alta e una catenella; proseguo lavorando sempre una maglia alta + una catenella, in una maglia di base sì e una no. Termino con una maglia alta nell’ultima maglia di base.

Seconda riga e righe seguenti: lavoro 3 catenelle per voltare, punto l’uncinetto nella seconda maglia alta di base (la prima è quella da cui partono le catenelle per voltare) e lavoro *1 maglia alta + 1 cat* ; proseguo lavorando il modulo in ogni maglia alta di base, e termino la seconda riga con una maglia alta nella 5° delle catenelle iniziali della riga sottostante e poi tutte le altre righe nella 3° delle catenelle iniziali della riga sottostante.

Catenelle per voltare (per questa sciarpa):

per la catenella d’avvio: 3 + 1 = 4 catenelle

per le altre righe: 2 + 1 = 3 catenelle

Nota sulle catenelle per voltare: quando eseguo un lavoro all’uncinetto lavorando avanti e indietro sulle righe, solitamente per iniziare ogni nuova riga faccio le classiche “catenelle per voltare”, cioè due o tre o più (dipende dal punto che sto lavorando) catenelle che sostituiscono la prima maglia della riga (quella che andrebbe nella prima maglia di base della riga). Se il numero delle catenelle è sbagliato, i lati del lavoro risultano più irregolari oppure – peggio – tendono a inclinarsi verso l’interno (cioè la sciarpa si stringe) o verso l’esterno (la sciarpa si allarga), perché le catenelle di meno o di troppo ai lati equivalgono a diminuzioni o aumenti. Ora, di solito leggo che 2 catenelle corrispondono ad una maglia bassa o una mezza maglia alta, mentre 3 catenelle ad una maglia alta. Però devo provare di volta in volta, perché ho visto che per la mia mano non è sempre così. Allora, sto lavorando a maglia alte, e questa volta ho contato 3 catenelle per la prima riga, ma solo due per le righe successive, perché 3 qui erano troppe. Poi ho aggiunto una catenella perché il punto lo richiede (il modulo è: una maglia alta + una catenella, saltando una maglia di base).

Misure: in totale ottengo una sciarpina larga ca 18 cm (14 quadretti a rete crochet) e lunga ca 112 cm (91 righe).

sciarpa_blumarrone-2

Rifinitura: a questo punto fisso i fili sospesi, prendo il nuovo filato per ferri grossi e ne taglio delle strisce abbastanza lunghe da coprire la lunghezza della sciarpa + le frange (a occhio; poi alla fine li pareggio); faccio passare i fili, tipo nastro, sopra e sotto i quadretti a crochet, alternandoli a piacere… Io ho “riempito” due file sì e una no; faccio passare i capi nelle due file in senso opposto (per una riga inizio da sotto e per l’altra da sopra), così posso più facilmente annodare tra loro le due frange.

sciarpa_blumarrone-4

Rifinisco appunto annodando le frange tra loro due a due, in modo da “fissare” i fili; poi faccio un ulteriore nodo, e infine “rompo” il filato delle frange per renderlo più voluminoso (questo filato si presta perché non è ritorto).

Con le forbici pareggio le frange, ed ho finito! Ora manca il berretto abbinato (prossimo post)