Maglia con frange (ferri 6)

Posted on marzo 13, 2014

0


maglia con collana colorado

maglia con collana colorado collana-colorado-nappina collana colorado-dietro

La maglia blu abbinata alla collana del post 4 marzo 2014, è calda ma leggerissima (260 gr), e penso di sfruttarla parecchio in primavera con i jeans. E’ semplice, lavorata ai ferri, con frange e bordi all’uncinetto; di seguito la ricetta.

mercerialauratre_maglia-colorado mercerialauratre_maglia-colorado-rifinitura-frangia

Filato: Colorado Bertagna Filati (37% acrilico, 36% poliestere, 22% pura lana, 5% alpaca, gomitolo da 50 gr ca 120 mt), ferri 6, uncinetto 4,5.

filato-colorado maglia rasata colorado

Mio campione: 10 x 10 cm = ca 13 maglie x 17 righe con ferri n.6

Campione indicato in fascetta: 10 x 10 cm = 14 maglie x 18 righe, con ferri 5-6)

Questa maglia è di linea a sacchetto, non troppo lunga (si appoggia appena sui fianchi, poi ci sarà il bordo) con davanti e dietro lavorati in un unico pezzo, e manica dritta; lo scollo è tondo, ampio ed è rifinito con due giri a crochet. Il fondo è rifinito con una bordura a frange.

Comincio dal fondo davanti. Per le misure, come sempre bisogna fare un campione e calcolare i punti in base alla propria taglia e alla propria “mano”. Nel mio caso, per una taglia m-l, avvio 68/70 maglie e lavoro a maglia rasata fino all’altezza desiderata prima di arrivare allo scollo, che è bello ampio (lo scalfo manica non mi preoccupa perché è diritto). Arrivata all’altezza dello scollo, intreccio le 12 maglie centrali e lavoro separatamente le due metà che restano sul ferro, diminuendo su entrambi i lati dalla parte del collo, in questo modo:

mercerialauratre_maglia-colorado-scollo

mercerialauratre_maglia-colorado-scollo-sx mercerialauratre_maglia-colorado-scollo-dx

Scollo (maglia rasata con vivagno interno del collo a diritto)

1° ferro scollo: intreccio le 12 maglie centrali

2° (sul rovescio): sia sulla parte destra sia sulla parte sinistra dello scollo, lavoro insieme a diritto le 2 maglie di margine verso il collo; lavoro a rovescio il resto delle maglie.

3°: sia sulla parte destra sia sulla parte sinistra dello scollo calo una maglia all’interno di 2 + una maglia all’interno di 6 maglie verso lo scollo (calo lavorando due maglie insieme a diritto sulla parte destra e un accavallato a diritto sulla parte simistra); così ottengo due diminuzioni di seguito.

4° e 6° e 8° ferro: come ferro 2

5° e 7° ferro: come ferro 3

9° ferro: sia sulla parte destra sia sulla parte sinistra dello scollo calo una maglia all’interno di due verso il collo.

10° ferro e successivi ferri a rovescio dello scollo: lavoro a rovescio con vivagno a diritto, senza diminuzioni.

11° e 13° ferro: come ferro 9

15° e 17° ferro: a diritto senza diminuzioni

18° ferro (ultimo dello scollo): a rovescio senza diminuzioni.

Dietro: Ho terminato lo scollo davanti, e proseguo “chiudendo” lo scollo dietro: lavoro la parte destra, riavvio a nuovo le maglie calate per lo scollo, proseguo con le maglie della parte sinistra. Solitamente quando avvio a nuovo le maglie, avvolgendo il filo a spirale sul ferro, metto qualche punto in meno (es in questo caso 32  “spirali”  invece di 38) e poi aggiungo la differenza (in questo caso 6 maglie) nel primo ferro, estraendo qualche spirale in più dal filo che tende ad “ammollarsi”. A questo punto, ho di nuovo sul ferro tutte le maglie per il dietro, e continuo la  lavorazione a maglia rasata, facendo un paio di righe a legaccio solo in corrispondenza dello scollo dietro. Lavoro il dietro per un numero di ferri pari al davanti, e intreccio.

maglia colorado-scollo-dietro

Maniche: Ho deciso di procedere al contrario di come faccio di solito, quindi inizierò la lavorazione dallo scalfo invece che dal polso, e calerò invece di aumentare il numero delle maglie.

mercerialauratre_maglia-colorado-manica mercerialauratre_maglia-colorado-polso

Per le misure, calcolo la misura della lunghezza (al gomito, o al polso, o con il polso più o meno “sporgente”, a seconda di come mi piace…), prendendo tutta l’apertura alare🙂 polso – polso (tenendo le braccia sollevate appena piegate), oppure da una maglia campione fatta più o meno nello stesso modo. Poi tolgo la larghezza dello scollo e l’ampiezza delle spalle (misurandole sui pezzi che ho già lavorato), divido per due, e ottengo la misura della manica che devo lavorare. Poi con il campione calcolo più o meno il numero di righe a cui corrisponde la lunghezza scelta. Per la larghezza, decido quanto devono essere larghi scalfo e polso (anche qui, usando una maglia campione, o prendendomi la misure, o una tabella taglie ecc… Dipende anche se sotto voglio portare un’altra maglia, o se voglio mettere sopra un cappotto o una giacca più o meno larghi ecc ecc) e con il campione calcolo il numero di maglie in proporzione. Poi decido come voglio fare la manica: un po’ arricciata sul polso, a guanto o a pipistrello, larga o stretta ecc… Io qui la voglio abbastanza dritta e non troppo larga, perciò distribuisco le diminuzioni su tutta la lunghezza a distanza regolare.

Quindi, avvio (con due ferri, per avere un avvio più morbido) 65 maglie; sul 2°, 3° e 5° ferro calo una maglia ai lati all’interno di due maglie; poi dal 6° ferro calo una maglia ogni 6 ferri fino ad altezza desiderata . Intreccio, o chiudo con l’uncinetto. Potrei anche avviare le maglie della manica con un filo ausiliario, per poi toglierlo e attaccare i punti sospesi uno per uno a davanti e dietro… (un’altra volta🙂 )

Cuciture: invece di cucire prima i fianchi, poi a parte i lati manica, e infine attaccare le maniche al corpo, qui trovo più comodo attaccare prima le maniche a davanti e dietro (mettendo tutto ben piatto sul tavolo, vedo più o meno a quanti giri del davanti corrisponde metà scalfo manica, e poi fisso le maniche in modo simmetrico contando i ferri); poi cucio i lati di davanti e dietro, lasciando due piccoli spacchetti in fondo, e proseguo anche sul lato manica. Eseguo sui lati delle cuciture piatte, fatte dal diritto. Gli scalfi manica invece solitamente sono cuciti dal rovescio come si fa con i tessuti, ma in questo caso ho fatto una cucitura dal diritto. Fisso i fili sospesi.

Rifiniture a uncinetto. Per il bordo scollo, con un uncinetto n. 4,5 parto da un angolo dello scollo dietro e riprendo le maglie procedendo così:

1° giro: una maglia bassa + 3 o 4 catenelle per avviare; poi procedo ripetendo una maglia alta + una catenella in una maglia di base sì e una no dello scollo dietro;

mercerialauratre_maglia-colorado-scollo-dietro

poi in una riga sì e una no delle parti laterali dello scollo davati, e ancora in una maglia di base sì e una no dello scollo centrale davanti (le maglie intrecciate centrali). Sugli angoli (ai lati dello scollo dietro in cima alle spalle e ai lati delle maglie intrecciate centrali dello scollo) non lavoro la catenella dopo la maglia alta, per stringere un po’ lo scollo. Chiudo il giro con una maglia bassissima sulla 3° catenella iniziale.

2° giro: tre catenelle per iniziare; poi a partire alla seconda maglia alta di base, lavoro una maglia alta (senza catenella) in ogni maglia alta di base (non lavoro le catenelle intermedie, in modo da stringere il giro). Chiudo il giro con una maglia bassissima sulla 2° catenella iniziale, taglio e fisso il filo.

mercerialauratre_maglia-colorado-rifinitura-frangia

Per il fondo, sia sul davanti sia sul dietro lavoro un giro di maglie alte + una catenella, puntando in una maglia (rasata) di base sì e una no, sempre con una maglia bassa + tre o quattro catenelle per iniziare. Taglio e fisso i fili.

Poi fisso una frangia a fili singoli su tutta la lunghezza di davanti e dietro, e ottengo un bordo “tipo macramé”. Finito.

Misure maglia finita: larghezza ca 53 cm – lunghezza ca 52 cm (esclusa frangia) – lungh. frangia ca 6 cm – h. scalfo manica ca 22 cm – lunghezza manica da spalla a polso ca 43 cm – largh spalla ca 11,5 cm – polso ca 12 cm – largh. scollo esclusa bordura ca 28,5 cm – largh. scollo inclusa bordura ca 28,5 cm – h. scollo esclusa bordura ca 9,5 cm – h. bordura scollo ca 2,5 cm.

Le istruzioni della collana con nappina abbinata alla maglia (e fatta con il filato rimasto) sono pubblicate  nel post del 4 marzo 2014 (Collana tricot).