Poncho tricot bianco e blu (ferri 7)

Posted on ottobre 12, 2013

3


mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_1

         mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_1 mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_scollo

Ecco una prima versione di poncho lavorato ai ferri: due rettangoli cuciti insieme a dare una forma “un po’ di traverso”; è un sistema classico che è comodo perché si lavora in relax (tutto dritto) e soprattutto anche a fine lavorazione possiamo aggiustare lo scollo in modo da farlo andare bene comunque🙂 Poi abbiamo fatto una collana abbinata.

 Sono solo due rettangoli uguali, che cucirò poi insieme lasciando l’apertura a V per la testa, e che una volta indossati cadranno un po’ di traverso.

  mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_parti mercerialauratre_tricot_poncho_bianco-blu_modellino

Misure:

questi due rettangoli misurano ca 67 x 50 cm. In questo modo viene un poncho abbastanza accollato; l’importante è che alla fine passi la testa dallo scollo. Io ho lavorato con un filato piuttosto elasticizzato, quindi la testa passa; con altri filati meno elastici è forse meglio lasciare lo scollo più ampio, e quindi fare un rettangolo un po’ più basso, per es. di 67 x 45 cm, e al limite riprendere le maglie e stringere lo scollo successivamente; oppure se lo scollo risulta un po’ stretto, basta non chiudere del tutto la cucitura davanti e mettere dei bottoni con asole, o degli alamari, o due nastri… ). Comunque se si vuole fare una prova sulle misure finali del poncho (un po’ alla carlona, però funziona :)) – in particolare per lo scollo e la lunghezza – si possono fare due sagome rettangolari di carta leggera e attaccarle con il nastro adesivo, e poi provarlo. Questo è lungo ca  62 cm (dalla punta dello scollo alla punta in basso).

mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_2 mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_3

In questo modello i rettangoli sono lavorati a maglia rasata con un bordo a legaccio di 5 maglie, e ferri n. 7, a strisce bianche e blu, ma naturalmente il modello è così semplice che davvero ci si può sbizzarrire con punti, filati, colori, decori e chi più ne ha più ne metta. Non metto il campione perché il filato che ho usato – Lusitania di Silke – è molto bello (fa effetto tessuto con pagliuzze luccicanti) ma non si trova più e viene sostituito da altri filati; in ogni caso si dovrebbe fare un campione con il filato scelto e poi avviare un numero di maglie in proporzione.

Cucitura

Terminati i miei due rettangoli (chiamiamoli A e B), comincio ad assemblare il poncho così:

cucio uno dei lati  corti di A contro uno dei lati lunghi di B, facendo combaciare bene il punto di inizio di entrambi e poi seguendo la lavorazione  (come al solito vado un po’ a occhio) fino ad esaurire le maglie del lato corto, senza tirare troppo ecc… e poi taglio il filo. Ottengo un pezzo di maglia a forma di L. Il pezzetto di lato lungo di A che resta fuori dalla cucitura, poi verrà piegato e andrà a costituire una parte dello scollo e la “spalla” ; se questo pezzetto non è abbastanza ampio, la testa rischia di non passare – a meno che il filo sia elastico come in questo caso – e quindi dovremo lasciare aperto un pezzetto della cucitura effettuata, per mettere poi una chiusura che si possa aprire all’occorrenza, e che diventa anche un elemento decorativo.

mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_cucitura  mercerialauratre_tricot_poncho_bianco-blu_modellino_2

Faccio la cucitura a serpentina, un po’ irregolare, sulle maglie di margine dei due bordi, sul diritto; ovviamente da un lato si vedono i punti colorati a contrasto, ma dato che il poncho è bicolore lo trovo carino. Altrimenti basta fare la cucitura sul rovescio (in effetti il poncho diventa double face, se fissiamo bene i fili).

mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_cucitura_davanti mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_cucitura_dietro

Poi faccio una cosa simile per altri due lati, in modo da chiudere il poncho. Piego i pezzi in modo da far combaciare il lato corto stavolta di B con il lato lungo di A, tenendo la parte dello scollo dallo stesso lato. Questa volta non cucio ad occhio, ma conto quanti ferri del lato lungo sono stati cuciti sull’altro lato e faccio una  cucitura corrispondente su questo lato (ovviamente si suppone che i due rettangoli abbiano lo stesso numero di ferri, sennò i conti non tornano. Se non tornano, lascio casomai uno spacchetto asimmetrico sul fondo).

   mercerialauratre_tricot_poncho_bianco-blu_modellino_3 mercerialauratre_tricot_poncho_bianco-blu_modellino_4

 mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_piega_2 mercerialauratre_fatto-a-mano_tricot_poncho_bianco-blu_piega

Per il poncho non resta che fissare i fili. La collana è un girocollo fatto con la tecnica “a rosario”, con perle di fiume di due diversi colori e lapislazzuli.