Orecchini crochet margherita – uncinetto n. 1

Posted on luglio 18, 2013

0


mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_11 mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita

Ho la mania degli orecchini e dei bijoux in generale (le mie amiche dicevano che in una vita precedente dovevo essere stata una gazza, perché raccoglievo tutto quello che luccica…) e difatti in negozio cerco di tenerne un assortimento. Non ho quasi mai tempo di farli per me, ma stamattina non avevo proprio voglia di far niente, e così mi sono divertita a fare questi orecchini con cotone e margherite macramè (già pronte). Abbastanza veloci (a parte le nappine) e si prestano a moltissime varianti (basta cambiare il colore del cotone e cambia tutto…).

Occorrente:

due fiorellini di pizzo macramè bianchi (diametro ca 2,5 cm), due monachelle per orecchini, perline (anzi, per la precisione, conteria) di Murano bianca e argento con interno argentato, un ago con cruna sottile o infilaperle, filo seta o sintetico, cotone sottile del colore preferito (ho usato cotone Puppets n. 16 variegato blu e bianco), uncinetto n. 1, due coppette forate per rifinire nappine e collane.

 mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_1

Preparo due fiorellini di pizzo (che nel mio caso sono confezionati in una bordura di macramè venduta a metro), ritagliando bene tutti i fili che sporgono intorno ai bordi.

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_2

Poi prendo il cotone colorato (ho scelto un cotone specifico per uncinetto perché la lavorazione resterà più compatta, oltre che molto sottile), e con l’uncinetto di misura adeguata (per me, il n. 1) lavoro un cerchio di maglie basse abbastanza largo sul retro del fiore, fissando  le maglie come riesco sulle barrette ed i fili intermedi del macramè; non faccio nessuno calcolo, vado ad occhio e se il lavoro tende a stringere inserisco qualche catenella tra una maglia bassa e l’altra. In ogni caso a me viene così: una maglia bassa sulla barretta tra due petali del fiore (giro più esterno), una maglia bassa raccogliendo qualche filo sul retro del petalo successivo, una catenella, un’altra maglia bassa sullo stesso petalo, ecc… Chiudo il giro con una maglia bassissima. (Come alternativa e come elemento decorativo posso fare questo cerchio sul davanti del fiore, ma ci vuole un po’ più di precisione perché il cerchio blu sul bianco si vede molto).

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_3 mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_4 mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_5

A questo punto lavoro due giri a maglia bassa intorno al cerchio di base, aumentando in modo regolare i punti: es. nel primo giro, raddoppio le maglie aumentando ad ogni punto e nel secondo giro aumento una maglia sì e una no. Come sempre mi regolo a occhio; se aumento troppo poco, il lavoro si stringe formando un calice invece di un cerchio piatto; se aumento troppo il lavoro si arriccia, ma in questo caso, trattandosi di fiore, va anche bene che si arricci, così abbondo con gli aumenti. Dopo il primo giro, cambio la direzione del lavoro, in modo da avere il diritto del lavoro sul davanti.

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_6

Procedo fino a raggiungere almeno l’altezza dei petali bianchi; poi lavoro un giro a capettine, o pippiolini, o come voglio, per ottenere l’effetto di una bordura decorativa. Chiudo il lavoro e fermo i fili.

 mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_7  mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_8

Nappine 

La parte del fiore è finita; ora preparo le nappine decorativa da appendere al fiore. Per me è sempre difficile fare delle belle nappine con le perline… Ho provato in vari modi e per ora uso questo, anche se è un po’ macchinoso e impreciso quindi sicuramente da migliorare. In internet si trova un bel tutorial dove mostrano come fare una nappina di perline con i fili fissati su una fettuccia di cannetè, che poi si arrotola e si cuce; io però ora non uso questa tecnica perché penso mi verrebbe una nappina un po’ troppo grande per l’orecchino che sto facendo.

Allora preparo prima separatamente tutti i singoli fili di perline (serve un ago abbastanza sottile) necessarie per comporre la nappina; taglio una gugliata di filo di seta lunga più del doppio della lunghezza che desidero per la nappina, più un pezzo di margine che servirà per fissare e chiudere la nappina; infilo tutte le perline che occorrono sul filo, le sistemo più o meno a metà della gugliata, e poi saltando la prima perlina verso l’ago, dalla direzione opposta ripasso di nuovo in tutte le perline tranne l’ultima.

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_9

mercerialauratre_orecchini_crochet_margherita_10

Mi troverò con i due lembi di filo dalla stessa parte; li annodo un paio di volte e poi con l’ago passo un lembo di nuovo nelle prime perline e taglio il filo, in modo da farlo sparire. Resta l’altro lembo di filo non fissato.

Per avere precisione nella lunghezza dei fili, bisognerebbe misurare ogni volta (contare le  perline non basta, perché la conteria è irregolare); a me però piace anche una cosa un po’ disordinata e quindi mi limito a contare le perline (32 per la conteria bianca e 34 per quella color argento).

Preparo così tutti i fili necessari (nel mio caso 9, ma se ne possono fare molti di più); poi cucio insieme i vari fili passando con l’ago (ed uno dei lembi di filo non fissati) nella prima perlina di tutti i fili, magari alternando i  colori; poi chiudo i fili a cerchio, ritornando con l’ago nel primo  della serie; stringo e fisso il filo ripassando in altre perline. Mi ritroverò con tutti i lembi di filo rimasti sospesi; li divido bene in due gruppi e li annodo tra loro; poi li divido ancora in quattro gruppi: due li taglio e due li annodo ancora insieme. Forse si possono annodare subito tutti i fili insieme e fissarli o tagliarli, io comunque ho fatto come descritto anche se gestire tutti quei fili è proprio scomodo🙂. Tutta questa parte “pasticciata” comunque viene nascosta nella apposita coppetta; volendo si può fissare il tutto anche con un po’ di colla.

Sistemo bene i fili rimasti quasi a formare un unico filo più spesso; poi prendo la coppetta forata, e aiutandomi con un uncinetto sottile faccio passare i fili dal foro della coppetta e tirando leggermente sistemo bene la sommità della nappina all’interno della coppetta. Per fissare la nappina al fiore, divido i fili  in due parti, ne faccio passare una parte tra le maglie del fiore, e poi li annodo più volte; infine fisso tutti i  fili sul retro del fiore con un ago.

Resta solo da fissare la monachella sulla sommità opposta del fiore: con una pinza apro leggermente l’anellino della monachella, lo faccio passare in un pippiolino del bordo, e lo richiudo. Nello stesso modo procedo con il secondo orecchino.