Borsa rafia Lucente (uncinetto n. 8)

Posted on maggio 8, 2013

4


mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_15

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_17

La borsa realizzata all’uncinetto con il filato Lucente (Reter-fil by Arvier) è semplicissima e capiente (il fondo è lungo poco più di 35 cm, altezza circa 34 cm); tra le rocchette che avevo in negozio ne ho scelta una blu copiativo, che mi piace molto abbinato sia al blu sia al marrone; avevo anche un fondo ed i manici proprio dello stesso colore e così ne ho approfittato.

 mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_12 mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_15

Nonostante non sia una grande appassionata di sintetici, devo dire che il filato mi sembra proprio perfetto per questo modello; ho fatto varie prove per trovare il giusto numero di punti per i primi giri; adesso che ho trovato la ricetta replicherò in vari colori!

 mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_10

Occorrente: una rocchetta rafia in polipropilene Lucente (Reter-fil by Arvier) – fondo forato per borse di forma “rettangolare con i lati corti curvi” (36,5 x 12 cm) e manici per borse in tinta – uncinetto n° 3, n° 4, n° 6 e n° 8.

Punti: maglia bassa e maglia bassissima

Con un uncinetto abbastanza piccolo da passare nei fori del fondo (io ho usato il n° 3), ho lavorato due maglie basse in ogni foro lungo tutto il bordo del fondo.

mercerialaura_borse-fai-da-te_lucente_rafia_arvier_1 mercerialaura_borse-fai-da-te_lucente_rafia_arvier_2

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_3

Poi sono passata all’uncinetto n° 8 ed ho fatto un giro a maglia bassa, lavorando sulle due estremità curve una maglia bassa in ogni maglia di base, mentre sui lati diritti salto una maglia di base ogni due (lavoro una maglia bassa in una maglia di base, poi una maglia bassa nella maglia di base seguente, salto la terza maglia di base e  lavoro una maglia bassa nella quarta maglia di base, poi nella quinta, salto la sesta ecc…). Per il primo giro può essere utile estrarre le maglie con l’uncinetto più piccolo e passarle poi sul numero 8.

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_4

Finito il primo giro, proseguo lavorando tutte le maglie  a maglia bassa, in tondo, fino all’altezza desiderata per la borsa (nel mio caso circa 34 cm).

A questo punto il lavoro tende ad allargarsi un po’, per cui lo stringo lavorando alcuni giri con uncinetti sempre più piccoli (in questo caso non faccio diminuzioni, perché ho provato ma mi venivano un pochino male, tipo delle puntine un po’ sporgenti e non mi piacevano): prima un giro con l’uncinetto n° 6, poi uno con l’uncinetto n° 4, con l’uncinetto n° 3, e poi rifinisco il bordo con un giro a maglia bassissima sempre con il 3. Se invece il margine della borsa ci piace più largo, basta concludere direttamente con l’8 o il 6.

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_6 mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_7

Poi prendo i manici, ce ne sono di tantissimi tipi… quelli che ho scelto in questo caso hanno una lunghezza ideale secondo me, perché la borsa si può portare sia a mano (senza farle toccare terra  :)) sia a tracolla.

Con uno spillo segno il punto in cui voglio attaccarlo, e poi fisso l’estremità del manico (in questo caso un anello) con la rafia avanzata.

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_8

Per rifinire maglie e uncinetto trovo molto comodi questi aghi con la cruna flessibile, si trovano in confezioni da tre di diverse misure (naturalmente non vanno bene per cucire stoffe).

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_9

Restano da fissare un paio di fili, e la borsa è finita. Volendo si può foderare, anche per coprire l’interno del fondo che a volte non è bellissimo; comunque è ok anche senza fodera.

mercerialaura_borse-fai-da-te_rafia_lucente_arvier_16

La rocchetta Lucente è di 400 gr e basta per realizzare una borsa abbastanza grande interamente fatta all’uncinetto (vedi modelli sul sito della Silke). In questo caso, avendo usato fondo e manici già pronti, mi è avanzato abbastanza filato che userò per un’altra borsa, oppure un grande astuccio da abbinare alla borsa già fatta.